Santa Rita nacque nel 1381 e morì il 22 maggio 1457. Papa Leone XIII la proclamò Santa  il 24 maggio 1900.

Rita, figlia unica di Antonio Lotti e Amata Ferri, nacque a Roccaporena (Cascia) e fu battezzata con il nome di Margherita. I genitori erano pacieri di Cristo nelle lotte politiche e familiari fra guelfi e ghibellini; diedero il meglio di loro nell'educazione di Rita, insegnandole anche a leggere e scrivere. Verso i sedici anni Rita sposò Paolo di Ferdinando Mancini e ben presto ebbe due figli maschi. Con una vita semplice, ricca di preghiera e di virtù, tutta dedita alla famiglia, ella aiutò il marito a convertirsi e a condurre una vita onesta e laboriosa. La sua esistenza di sposa e di mamma fu sconvolta all'assassinio del marito, vittima dell'odio tra le fazioni.Rita riuscì ad essere coerente con il Vangelo, perdonando pienamente, come Gesù, chi le stava procurando tanto dolore. I figli, invece, influenzati dall'ambiente e dai parenti erano tentati dalla vendetta. La mamma, per evitare che si rovinassero umanamente e spiritualmente, chiese a Dio piuttosto la loro morte che saperli macchiati di sangue; entrambi morirono di malattia in giovane età.

Rita, vedova e sola, pacificò gli animi e riconciliò le famiglie con la forza della preghiera e dell'amore; quindi entrò nel monastero agostiniano di santa Maria Maddalena a Cascia, ove visse per quarant'anni, servendo Dio ed il prossimo con una generosità gioiosa e attenta ai drammi del suo ambiente e della Chiesa del suo tempo.
Negli ultimi quindici anni Rita ebbe sulla fronte la stigmata di una delle spine di Cristo,  completando così nella sua carne i patimenti di Gesù.

Era il 18 Aprile 1442, Venerdi Santo e nella chiesa della Collegiata di S.Maria della Plebe predicò il francescano fra' Giacomo della Marca: tra coloro che si erano recati ad ascoltarlo c'era anche Rita che, tornata nella sua cella al convento ancora scossa dalle parole del frate, si raccolse in preghiera davanti al Crocifisso. Fu allora che miracolosamente una delle spine della corona che cingeva il capo di Cristo si conficcò nella sua fronte, provocandole una ferita profonda. Fu venerata come santa subito dopo la sua morte e le sue spoglie dal 18 maggio 1947 riposano nel Santuario nell'urna di argento di cristallo eseguita nel 1930. Recenti ricognizioni mediche hanno affermato che sulla fronte a sinistra vi sono tracce di una piaga ossea aperta (osteomielite). Il piede destro ha segni di una malattia sofferta negli ultimi anni, forse una sciatalgia, mentre la sua statura era di cm 157. Il viso, le mani ed i piedi sono mummificati, mentre sotto l'abito di suora agostiniana vi è l'intero scheletro.

Il 22 maggio si celebra l’annuale festa liturgica di Santa Rita, una delle sante più conosciute e venerate in Italia e nel mondo. Durante la S.Messa vengono benedette le rose di Santa Rita, in ricordo del miracolo della rosa sbocciata nel cuore dell’inverno tra la neve nell’orto della casa di  Santa Rita a Roccaporena, mentre la suora si era ritirata nel monastero delle Agostiniane di Cascia. Rose che vengono distribuite a tutti i fedeli e portate a casa quale segno di benedizione e di protezione per gli ammalati in particolare. E proprio nella città di Cascia sorge oggi il famoso santuario di Santa Rita, che conserva le sue spoglie mortali, meta di migliaia di pellegrini. Alla sua intercessione si attribuiscono       numerosi e straordinari miracoli, tanto da essere chiamata la santa dei miracoli "degli impossibili". Grande santa, sposa, madre e religiosa, modello di vita per persone sposate ed anime consacrate.

 

 

Invocazioni a S.Rita

 

 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

 

1. Ti onoriamo, o santa di Cascia, per la tua fedeltà alle promesse battesimali. Intercedi per noi presso il Signore perché viviamo con gioia e coerenza la nostra vocazione alla santità, vincendo il male con il bene.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

 

2. Ti onoriamo, o gloriosa Santa Rita, per la tua testimonianza di amore alla preghiera in tutte le età della vita. Aiutaci a rimanere uniti a Gesù perché senza di Lui non possiamo far nulla e solo invocando il suo nome possiamo essere salvati.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

 

3. Ti onoriamo, o santa del perdono, per la fortezza e il coraggio che hai dimostrato nei momenti più tragici della tua vita. Intercedi per noi presso il Signore

perché superiamo ogni dubbio e paura, credendo nella vittoria dell' amore anche nelle situazioni più difficili.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

 

4. Ti onoriamo, o Santa Rita, esperta della vita farniliare, per l'esempio di virtù che ci hai lasciato: come figlia, come sposa e madre, come vedova e suora. Aiutaci perché ciascuno di noi valorizzi i doni ricevuti da Dio, seminando speranza e pace attraverso il compimento dei doveri quotidiani.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

 

5. Ti onoriamo, o santa della spina e della rosa, per il tuo amore umile e vero a Gesù crocifisso. Aiutaci a pentirci dei nostri peccati e ad amarlo anche noi con i fatti e nella verità.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

 

Litanie di S.Rita

 

Signore, pietà.

Cristo, pietà.

Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici.

 

Dio, Padre celeste abbi pietà di noi   abbi pietà di noi

Dio, Figlio, Redentore del mondo

Dio, Spirito Santo abbi

Santa Trinità, un solo Dio

 

Maria Immacolata, Madre di Dio        prega per noi

Maria, Madre e conforto dei tribolati

Maria, Regina di tutti i Santi

S. Rita, nostra avvocata potentissima

S. Rita, dono eletto del Cielo

S. Rita, amante della solitudine

S. Rita, modello di purezza

S. Rita, esempio di amabilità,

S. Rita, specchio di obbedienza

S. Rita, ideale di sposa e di madre

S. Rita, invitta nella pazienza

S. Rita, mirabile nella fortezza

S. Rita, generosa nel perdono

S. Rita, eroica nella penitenza

S. Rita, vedova di pace

S. Rita, munifica verso i poveri

S. Rita, pronta alla divina vocazione

S. Rita, modello di vita claustrale

S. Rita, giardino eletto di ogni virtù

S. Rita, innamorata del Crocifisso

S. Rita, trafitta da una spina di Gesù

S. Rita, forte nell'amore di Dio

S. Rita, ornata di gloria del paradiso

S. Rita, vanto dell'Ordine Agostiniano

S. Rita, ricca di singolare potenza

S. Rita, astro benefico degli erranti

S. Rita, sicuro conforto dei tribolati

S. Rita, àncora di salvezza

S. Rita, patrona degli infermi

S. Rita, scampo nei pericoli

S. Rita, Santa degl'impossibili

S. Rita, avvocata dei casi disperati prega per noi

S. Rita, potente soccorritrice di tutti

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, perdonaci, o Signore.

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, esaudiscici, o Signore.

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

 

V. Segnasti Rita, o Signore.

R. Con un segno della tua carità e della tua passione.

 

Preghiamo

O Dio, che nella tua infinita misericordia, ti degnasti di guardare con amore alla tua fedele ancella Rita e di concedere alla sua mediazione quanto è impossibile agli sforzi umani, alle previsioni del mondo e dell'ingegno, muoviti a pietà di noi e soccorrici nelle nostre calamità. Fa' che tutti conoscano che tu solo sei la ricompensa degli umili, la difesa degli abbandonati e la forza di tutti coloro che in te confidano.

Amen.

 

 

OMAGGIO QUOTIDIANO A SANTA RITA



Eccomi ai tuoi piedi, o gloriosissima taumaturga S. Rita, che dal Santuario di Cascia, dove si venera il tuo Corpo, spargi nel mondo le più insigni beneficenze; eccomi ad offrirti un omaggio quotidiano del mio cuore, riconoscente e devoto. Ti venero o Santa degli impossibili, salvami sempre dai mali irreparabili. Ti invoco, o figlia rassegnata del Crocifisso: tieni lungi da me e dai miei cari la disperazione, che è la morte della anima. Ti lodo, o modello della età giovanile: difendi la gioventù, dalle insidie della incredulità e della corruzione. Ti benedico, o pietosa soccorritrice di tutte le miserie: porgimi aiuto in ogni bisogno e sventura. Ti esalto, o Eroina di ogni virtù: ottienimi la grazia di imitarti nella mansuetudine, nella pazienza, e nella carità. Così piacerò sicuramente a Dio, onorerò te che niente altro desideri se non di vederlo benedetto da tutti. Ti amo, mia potentissima Patrona: nella tua intercessione ho riposto tutte le più belle speranze. Domanda a Gesù Crocifisso, ai cui piedi sei rappresentata in tutte le tue immagini in atto di ricevere una spina della sua corona dolorosa, domanda e ottienimi il perdono dei miei peccati. Ti saluto o stella di Cascia, gemma della Umbria, gloria purissima della Italia, astro fulgido del Paradiso! Sii guida fedele a me e ai miei cari nelle tempeste della vita, conducimi al porto sospirato del cielo, affinché possa amarti e benedirti, con te amare e benedire in eterno il misericordioso Signore. Amen.

 

  

Preghiera a S.Rita

 

O Dio onnipotente ed eterno, che in Santa Rita da Cascia ci hai dato un luminoso esempio di unione a te nella preghiera e di servizio e amore ai fratelli, fa che superando per sua intercessione il nostro egoismo e la pigrizia,

possiamo imitarla per sperimentare nella prova il tuo amore misericordioso

e la sua fraterna protezione.

Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con Te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

Amen.

 

Padre, Ave, Gloria

 

 

Preghiera di domanda fiduciosa a S.Rita

 

O Dio, bontà infinita e ricco di misericordia con quanti ti invocano, a te mi presento nella gioia di poter essere qui quest’oggi.

Con piena riconoscenza ti esprimo i più vivi ringraziamenti Ti prego di accogliere la mia preghiera.

Ti invoco con insistenza nella mia difficoltà, interponendo l'intercessione di S.Rita ancella di pace e di perdono: per i suoi meriti ascoltami ed esaudiscimi.

Sii benedetto per sempre: Donami pace e sicurezza.

 Cara santa Rita, stai a me vicina nel momento del dolore, ti riconfermo la mia devozione e confido nella tua protezione.

Prega per la piena conversione del mio cuore perché io possa piacergli sempre con una vita più fervorosa.

Tu sei gradita a Dio e ottieni quanto chiedi per i tuoi devoti: per questo ripongo in te grande speranza.

Accompagnami, o Santa Rita, con la tua benedizione perché io possa sempre lodare, benedire e ringraziare con te il Signore per tutto il bene che mi doni. Amen.

 

Gloria al Padre…

 

 

  

Preghiera di affidamento a S.Rita

 

Io, o dilettissima S. Rita, sento da tutti invocare il tuo bel nome.

Tutti fanno ricorso a te. Voglio essere anch'io nel numero dei tuoi devoti. Da questo giorno io ti eleggo per mia speciale Protettrice e Avvocata.

A te manifesterò i miei bisogni spirituali e temporali,

e tu, come affettuosa madre, ti presterai sollecita alle mie preghiere.

La grazia di Dio mi renda simile a te nell' amore verso Gesù Crocifisso. impetrami d'imitare tutte le tue virtù: nel disprezzo del mondo,

dei suoi beni e piaceri fallaci, nell'amore a Dio e al prossimo.

Ottienimi l'obbedienza, la castità, 1'umiltà, lo spirito di pazienza e rassegnazione alla divina volontà. Ti siano anche a cuore i miei bisogni temporali. Fa' che Dio mi dia quanto è necessario al conseguimento del mio ultimo fine; e, se è di piacere all'Altissimo, impetrami tutti quei beni che possono essermi utili e necessari.

 

Padre, Ave, Gloria

 

 

 

Preghiera a Santa Rita

 

Gloriosa Santa Rita, Tu che fosti prodigiosamente partecipe della dolorosa Passione di nostro Signore Gesù Cristo, ottienici di vivere con amore le pene di questa vita, e soccorrici m tutte le nostre necessità.

Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

  

 

Preghiera a S.Rita per i malati

 

O Dio Padre onnipotente, che manifesti la tua bontà con la tua provvidenza e misericordia, ascolta benevolmente la preghiera che ti rivolgiamo per l'intercessione di S.Rita, tua serva fedele e nostra particolare protettrice.

Soccorri, o Signore, le persone malate che ricorrono a te con fiducia e per le quali umilmente chiediamo ora il tuo intervento.

Momento di silenzio

Dona loro forza nella prova, conforto nel dolore, conformità alla tua disegno d’amore.

O S.Rita, che durante la tua vita fosti così vicina alle persone inferme, le confortasti con le tue parole di pace e carità, intercedi presso Dio per queste persone bisognose perché sostengano con pazienza la prova a cui si trovano sottoposte e riacquistino la piena salute se questo grande favore, che tanto desideriamo, è conforme al santissimo volere di Dio.

O S.Rita, che tante volte ci hai mostrato la tua valida intercessione, aiutaci in questo particolare momento di bisogno, in particolare dona pace e speranza a quanti stanno accanto ai nostri malati perché vincano il male con il bene e sappiano trasformare anche le più tristi vicende in sorgenti di vita eterna.

O S.Rita si innalzi ancora una volta il coro di gratitudine per lo splendore dei Suoi doni a Dio Padre che invochiamo con tutta la nostra fede per i meriti infiniti di Gesù Cristo nostro Signore. Amen.

 

Gloria al Padre….

  

Tesori per l'Anima