Questa è la casa di Louisa May Alcott.  In questa casa scrisse “Piccole Donne”.

 

ORCHARD HOUSE a Concord, Massachusetts (USA) 

Immagine prelevata dal Web

La casa in origine

 

 

Questa splendida dimora ci racconta la storia della famiglia Alcott.

Amos Bronson Alcott insegnante e studioso di filosofia, sua moglie Abigail May Alcott, una delle prime operaie che percepirono una paga nel Massachusetts; Anna Alcott Pratt, Meg nel romanzo, dedita alla carriera di attrice, Louisa May Alcott, la Jo di "Piccole donne", autrice assai nota e promotrice della riforma sociale; Elizabeth Sewall Alcott, Beth , "l'angioleto di casa…” che purtroppo morì prima che la famiglia si trasferisse ad Orchard House e infine May Alcott Nieriker, Amy, l’artista divenuta in seguito molto affermata.

  

LOUISA MAY ALCOTT nacque in Pensylvania nel 1832.

Louisa era una ragazza molto esuberante appassionata di scrittura. Pubblicò il suo primo romanzo all'età di 16 anni poiché sentiva il dovere di aiutare la sua famiglia caduta in povertà.

Durante la guerra di secessione nel 1862, si prodigò come infermiera volontaria nell'ospedale militare di Georgetown nelle vicinanze di Washington.

Piccole donne venne pubblicato quando l'autrice aveva circa trent'anni e segnò l'inizio di una lunga e fortunata serie di romanzi autobiografici come Piccole donne crescono, Piccoli uomini e I ragazzi di Jo.

Piccole Donne racconta la vita delle quattro sorelle Alcott, i loro ricordi. La tenerezza che si percepisce nei suoi racconti rende attuale il  valore artistico e culturale dell'opera ed il messaggio positivo del "sapersi realizzare" attraverso l'amore per le piccole cose di ogni giorno trasmette serenità.

Morì a 56 anni... era riuscita a diventare una scrittrice di successo.

 

Immagine prelevata dal Web

 

 

La casa dopo il restauro

 

 

E a proposito di Natale... ecco secondo me,

una delle pagine più belle di Piccole Donne