Maria, Madre del Perdono

 

 La Chiesa del SS. Sacramento è la Parrocchia cui appartengo fin dal 1978, anno in cui mi trasferii appena sposata, nel nuovo quartiere.

Dopo lunghi lavori ristrutturazione, il 12 ottobre 1991 il Cardinale Ruini consacrò il nuovo altare. Nei giorni precedenti alla riapertura della Chiesa i Sacerdoti chiesero ad un Convento di Carmelitane se potevano far fare una copia dell’immagine della Madonna che veneravano nel loro Monastero e la risposta delle Suore fu quella che avrebbero donato alla nostra parrocchia l’immagine originale in loro possesso trattenendo una copia per il loro Monastero.

Il giorno dopo la Priora telefonò in Parrocchia per comunicare che le era tornato alla mente un trittico con l’immagine di Maria al centro e quella di Angeli ai suoi lati, che era stato depositato in soffitta ai tempi del restauro del loro Monastero.

Così arrivò la “Madonna del Perdono”,  nome che i sacerdoti le diedero dopo aver ascoltato la storia del trittico.

Il quadro era stato lasciato in eredità al Monastero da un convertito che era entrato in Seminario da molto giovane, ma ne era uscito avendo perso la vocazione ed anche la Fede.

Questo giovane aveva mantenuto negli anni un rapporto epistolare con la figlia di

un suo amico che era entrata nel Carmelo. In una di queste lettere dove il giovane evidentemente esprimeva il suo “vuoto religioso”, la Suora le scrisse che se anche non aveva Fede, doveva recitare ogni giorno un “Padre Nostro” .L’uomo seguì il consiglio ricevuto e dopo un po’ di tempo, durante la recita della preghiera tornò di nuovo ad avere la speranza e la Fede nella bontà paterna di Dio.

Il trittico della Madonna era nella stanza da letto dell’uomo anche al momento della sua morte e lasciò al nipote il compito di donare il quadro al Monastero delle Carmelitane.

Per questo motivo i nostri Sacerdoti diedero all’Immagine Sacra il nome di “Madonna del Perdono”.

Nel quadro il Bambino Gesù ha le braccine aperte verso chi lo guarda e Maria che lo sorregge fece pensare ai nostri sacerdoti che non poteva chiamarsi in altro modo, dal momento che la Madonna intercede per noi il perdono.

Noi parrocchiani siamo molto affezionati a questa bellissima icona che si trova proprio vicino all’entrata della Chiesa. E’ normale vedere sempre qualcuno accanto al piccolo altare, raccolto a pregare e ad accendere una candelina.

L’ultima domenica di ottobre, mese del S. Rosario, celebriamo la sua Festa e nella settimana precedente è ormai consuetudine celebrare Liturgie del perdono per i bambini, i giovani e gli adulti.  Il sabato si recitano il S. Rosario e le Litanie.

 

 

La Preghiera accanto al Suo altare:

 

Signore Gesù, che sanavi gli infermi

e aprivi gli occhi ai ciechi,

Tu che assolvesti la donna peccatrice

e confermasti Pietro nel Tuo amore,

perdona tutti i miei peccati,

e crea in me un cuore nuovo,

perché io possa vivere

in perfetta unione con i fratelli

e annunziare a tutti la salvezza.

Te lo chiedo per Maria,

Tua e nostra tenera Madre.

Amen

 

In questa Chiesa ho imparato a pregare, ho imparato a perdonare e a riconoscere l'Amore di Dio...

 

Il Parroco è Don Roberto, molte volte nominato tra le pagine del mio sito e che ringrazio per la cura della mia Anima e per la Tenerezza che ha donato alla mia Famiglia in ogni occasione. 

 

Uno degli episodi più belli che ricordo delle sue Omelie è il racconto del "Principe Felice" di Oscar Wilde.

Potete leggerla nella sezione "Tesori per l'Anima".

Quella domenica la Chiesa era stracolma come al solito e tutti, proprio tutti ascoltammo rapiti la bellissima fiaba che il Sacerdote leggeva dal pulpito. C'era Dio tra noi e quel Messaggio colmò il cuore di tutti i presenti...

E' un uomo semplice, un "Dolce Messaggero di Dio".

 

 

 

Messaggi di vita, lezioni di cuore, amore incondizionato verso Dio...

 qualcuno è stato capace di coniugare tutto questo

all'insegna della devozione più completa,

dell'abbandono all'Amore Celeste"

 

Visitate il sito "http://www.mariagemma.it"

 

 

 

Don Roberto ha curato l'edizione di vari libri,

entrate nella pagina seguente

 

 

Il vostro cuore innalzerà a Dio pensieri colmi d'amore; è accaduto anche a me dopo aver letto le prime cinque o sei righe aprendo il libro a caso. Un sussulto dentro il mio cuore... erano esattamente le parole che avrei voluto ascoltare in quel momento...

 

Daniela

 

 

Tesori per l'Anima

 

 

 

www.patswebgraphics.com
Copyright  Pat's Web Graphics©  2001