LE FESTE DELLE FATE

 

Le fate amano la musica e la danza nei cosiddetti “Cerchi delle Fate”. Organizzano feste nei boschi al chiaro di luna e al mattino si potranno notare dei cerchi sul prato delimitati da funghi. Se qualcuno tenta di vedere le loro danze  può restare ammaliato dalla loro musica fino a entrare nel cerchio. Questo renderebbe schiavo lo sventurato spettatore e l’unica via di salvezza è la mano di un amico che restando fuori dal cerchio, tira a sé il malcapitato.

Le creature del piccolo popolo si possono incontrare più facilmente in determinati giorni dell’anno: il1° febbraio, il 25 marzo, il 1° aprile, il 1° maggio, la notte di San Giovanni tra il 23 e 24 giugno, il 1° agosto, la vigilia di Ognissanti, la vigilia e il giorno di Natale, la notte di Capodanno e il primo giorno dell’anno, nella festa di Pentecoste e durante i solstizi di primavera, estate, autunno e inverno.