lefatedellacqua

 Le Fate dell'Acqua



 

 

L'acqua è l’elemento della rigenerazione e della purificazione ed è alla base di moltissimi miti che le vedono quali  protagoniste dell'origine della vita .

Le antiche popolazioni si rivolgevano a queste entità sottili per ottenere la guarigione. Vivono nella profondità dei mari e  tra le acque dei fiumi e delle sorgenti oppure nei laghi. Le loro danze ed il loro canto ammaliatore donano gioia agli umani.

 Tra le più conosciute ricordiamo:

 

 

LE NINFE

Amano filare e tessere sulle sponde dei fiumi, ma amano molto anche la danza, il canto e il nuoto tra le acque dei limpidi laghetti alpini e nei torrenti.

Emergono quando nessuno può vederle ma quando decidono di attirare qualche umano cominciano ad incantarlo con canti soavi e danze ammaliatrici. Si presentano come fanciulle bellissime, delicate e luminose e se catturano uomini giovani e belli li conducono in meravigliosi castelli di corallo e madreperla dove la vita scorre felice. Si racconta che nessuno vuol tornare da quei luoghi pieni di felicità e se qualcuno torna a vivere sulla terra muore prematuramente perché ha guardato negli occhi la Ninfa e non può vivere senza il suo sguardo.

 

 

LE NEREIDI

Ninfe del mar Mediterraneo, erano le 50 figlie di Nereo, un vecchio dio marino e della sua sposa Doride. Vivono nelle profondità marine e spesso salgono in superficie per aiutare e marinai e i viaggiatori cavalcando delfini ed altri animali marini.

 

 

 

LE NAIADI

Sono le ninfe delle sorgenti , dei fiumi e dei laghi; dotate di facoltà guaritrici e profetiche, erano considerate le nutrici della vegetazione e del bestiame

 

 

LE ESPERIDI

Sono tre ninfe, Egle, Aretusa e Ipertusa e sono figlie di Atlante o D' Espero. Con l’aiuto di un drago, custodivano un albero dalle mele d'oro, che la dea Era aveva ricevuto in dono da Gea, la madre Terra.

LE CAMENE

 

Sono ninfe dell'acqua che la mitologia romana talvolta identificate con le Muse . Possedevano il dono della profezia.

 

 

LE ONDINE

Sono delle fate molto simili alle ninfe che vivono nei mari e negli oceani, nei laghetti di montagna e nei torrenti. Possono apparire alle prime luci dell’alba o al tramonto sotto forma di sirene o di bianca spuma marina.

 

 

LE SILFIDI

Sono fate che conoscono il futuro e il passato ma non il presente. Si nutrono di rugiada e mele e ricevono energia dalla luce dell'aurora. La leggenda racconta che fosse in loro potere far annegare i viandanti scortesi. Vivono tra cespugli di rose bianche selvatiche.

 

 

LE PELNE

Anche le pelne sono creature acquatiche che un incantesimo trasformò in verdi colombe ma che non si allontanavano mai dai fiumi ai quali appartenevano.

 

  




 

 







 

Home Nostalgiaetenerezza









©Luvdalot Graphics & Design, 2003-2005