Costruiamo un Erbario

 

 

 

Io amo molto il verde e la natura e questo è stato senz’altro l’elemento essenziale per far nascere in me la decisione di imparare ad essiccare i fiori. Ho fatto dei bellissimi lavori ed ora vi spiegherò come ho fatto.

 

 

OCCORRENTE...

 

Fiori, foglie, radici

Carta bianca assorbente

Cartoncini spessi o fogli di giornale

Libri pesanti da usare come pesi

Pinzetta per  staccare i fiori dalla carta

Colla stick

 

 

RACCOGLIERE...

Si possono raccogliere fiori, foglie, radici o piantine intere. 

Eliminate con cura ogni traccia di terra per evitare che marciscano.

A questo punto collocate le piantine fra due fogli 

di carta bianca assorbente e appoggiateci sopra della carta di giornale.

Sistemateci alcuni pesi sopra.

Ogni tre o quattro giorni potrete controllare lo stato dei fiori 

e  sostituirete i fogli di carta assorbente.

Dopo circa tre settimane le piantine saranno perfettamente essiccate.

 

 

FISSARE...

Con l’aiuto delle pinzette prendete le piantine e incollatele delicatamente sulla superficie prescelta utilizzando la colla a stick.

 

 

IDEE...

Potrete costruire dei bellissimi vassoi avendo cura di sistemare un vetro sopra le piantine essiccate.

Potrete creare dei bellissimi segnalibri dove potrete scrivere il nome del fiore essiccato, la data ed il luogo di raccolta, il ricordo legato a quel momento.

Potrete  incorniciarli in un quadro originalissimo per un angolo speciale della vostra casa.

Potreste utilizzarli per i biglietti d’auguri o come segnaposti.

 

Sarà la vostra fantasia a renderli ancora più belli!

 

 

                      

 

 

Il Potere delle Piante