Anima mia

 

 

Proprio lì incontrai la mia anima,

in quel confine sottile

che divide la vita dalla morte.

Quegli occhi piano piano

Lasciavano sfuggire le immagini…

sulla bocca non aleggiava più il sorriso…

Pochi istanti, il tempo di un respiro,

il mio… il tuo…

Il cuore mi scoppiava nel petto

mentre il tuo ultimo soffio di vita

aleggiava sulle tue labbra

senza più preghiere.

Sentii strapparmi il cuore,

percepii le mie viscere  staccarsi dal corpo

come se rivivessi l’attimo della mia nascita

al contrario di ogni ragione.

Così mi hai ripreso la vita mamma,

la stessa che mi donasti tra le ali

di un tempo lontano ma presente.

Ora solo il silenzio s’avvolge e s’avviluppa a me

mentre cerco di riconoscere la mia anima,

Si… quella che avevo incontrato

mentre la vita ti lasciava.

 

 

Questo è Amore

 

Morbida culla era il tuo cuore di mamma,

una tenera e tiepida culla d’amore.

Suono di carillon

erano i battiti del tuo cuore

e alito di vento di primavera

i tuoi sospiri d’amore.

China su di me

mi guardavi, pregavi, speravi, sorridevi.

Nutrita di latte e sorrisi intrisi di rara bellezza

crescevo nel tuo oceano d’amore

immenso, profondo e colmo di gaiezza.

Sfocato era l’oro del sole

di fronte della luminosità del tuo sorriso.

Sei stata la mia amica fedele,

la mia sorella devota

che soltanto con lo sguardo

sapeva infondermi coraggio.

Così ti ricordo mamma…

così continua il mio amore per te.

Desidero somigliarti almeno un po’

affinché continui a vivere in me

tutta la meraviglia che rifulgeva in te.

 

 

 

 
Indice Poesie


Home